CURIOSITA'    a cura di Veronica

18 lug 19

Lo sapete che… Il Castello di Chapultepec a Città del Messico è l’unico castello costruito nel continente Americano.

11 lug 19

Lo sapete che… Paura del “sotto” vuoto? L’idea è stata di costruire (o scavare) un palazzo al di sotto della piazza principale di Città del Messico perché un vero e proprio grattacielo sarebbe stato un pugno nell’occhio nel bel mezzo del centro storico. 

4 lug 19

Lo sapete che… Sia i Messicani, sia gli Americani di origine messicana festeggiano la Festa dell'Indipendenza Messicana ogni anno il 16 settembre. Più o meno come il nostro 4 luglio, questo è il giorno più importante dell'anno per il Messico. I Messicani celebrano lo spirito di libertà e rivoluzione che procurò loro l'indipendenza dal dominio di 300 anni della Spagna nell'Ottocento, proprio come gli Americani celebrano lo spirito di valore e coraggio che spronò i coloni ad una rivolta contro il fisco e ad una guerra contro la Gran Bretagna.

27 giu 19

Lo sapete... Nel corso dell'ultimo anno il Grijalva, un importante fiume del Messico meridionale, è stato vittima di un'ondata di siccità, che ha determinato la riduzione del bacino di Nezahualcoyotl, il cui livello è calato di circa 25 metri. Il fenomeno fisico ha fatto così riemergere un tesoro perduto della regione, testimonianza dell'epoca della colonizzazione spagnola.

20 giu 19

Lo sapete che... Situato a circa 70 chilometri da Città del Messico, il vulcano Popocatépetl (5.452 metri) brontola senza sosta dal 1991, ma la sua attività è documentata fin dall'epoca precolombiana. Tanto che il suo nome, in lingua azteca, significa "montagna che emette vapore". 

13 giu 19

Lo sapete che…La piramide di Kulkulkan si erge in Messico tra le città di Cancun e Merida ed è stata costruita attorno al 1000-1200 d.C. dai Maya sulle fondamenta di templi precedenti. La piramide, dedicata al dio Serpente piumato (conosciuto anche dagli Aztechi come Quetzalcoatl), fu progettata in modo particolarmente spettacolare: durante il giorno dell'equinozio, la luce del Sole penetra infatti nell'edificio e per alcuni secondi disegna un serpente di 33 metri di lunghezza. Dall'alto, la piramide mostra le sue 4 facce con i loro 365 scalini, il numero dei giorni dell'anno.

6 giu 19

Lo sapete che… L'Art Museum di Cancun, in Messico, ha una caratteristica davvero incredibile: è sott'acqua e per visitarlo occorrono bombola, maschera e pinne o polmoni da campione! Al museo con maschera e pinne...

30 mag 19

Lo sapete che… Il calendario Maya (317 d.C.), Il calendario Azteca (1300 d.C) contano lo stesso numero di giorni (365) del calendario moderno.

23 mag 19

Lo sapete... Gli architetti messicani hanno coniato il neologismo “terracielo” per l’ambizioso progetto di un edificio all’incontrario che sviluppa in “bassezza” invece che in altezza. 

16 mag 19

Lo sapete che... Il meteorite che schiantandosi causò (si crede) l’ estensione dei dinosauri 65 mila anni fa, cadde nella Penisola di Yucatan, precisamente nel paese di Chicxulub . Questo cratere è stato trovato nel 1981 durante la ricerca di giacimenti petroliferi. 

9 mag 19

Lo sapete che…un insolito grattacielo sotterraneo nel pieno centro di Città del Messico, è un’idea architettonica molto originale che arriva dallo studio messicano BNKR Arquitectura: “Il grattacielo capovolto è profondo 300 metri”

2 mag 19

Lo sapete che… I Mariaci sono gruppi musicali composti da un minimo di sette elementi, fino a raggiungere anche numeri più elevati. Sono una vera e propria icona della cultura e della tradizione messicana, presenti in tutte le fiere e celebrazioni popolari e ufficiali; persino negli Stati Uniti, durante la ricorrenza del 5 maggio, i Mariaci diventano l'anima della festa, irrinunciabili.

25 apr 19

Lo sapete che... L’inventore della TV a colori fu il Messicano Guillermo González Camarena, che nel 1940 a 23 anni registro il primo brevetto per un sistema televisivo a colori.

18 apr 19

Lo sapete che... Los cascarones, ovvero i gusci delle uova, vengono in occasione della Pasqua ma non solo, riempiti di coriandoli e poi chiusi con un pezzetto di carta velina. La tradizione arriva addirittura da Marco Polo, che dalla Cina portò in Italia l’usanza di riempire gusci d’uovo con spezie o profumi. Dall’Italia è scivolata in Austria, in Francia e poi in Spagna da dove è arrivata nel 1860 fino in Messico.

11 apr 19

Lo sapete che…Il vulcano più piccolo del mondo si chiama CUEXCOMATE e si trova in Messico  nella città di Puebla. È un vulcano inattivo e misura solo 13 metri di altezza.

4 apr 19

Lo sapete che… Il pesce cavernicolo che si orienta con l’eco dei baci

Un pesce completamente cieco riesce a nuotare schioccando la bocca. Un metodo sofisticato simile a quello dei cetacei.

Un piccolo pesce che abita nelle caverne del Messico nordorientale, il caracide cieco delle caverne (Astyanax fasciatus), riesce a orientarsi usando il suono che produce con la bocca. 

28 mar 19

Lo sapete che…su ogni retablo viene scritto un cartiglio che con sarcasmo, doppi significati ed ironia spiega e accompagna la "lettura" del dipinto.

21 mar 19

Lo sapete che… In Messico si usa trascorrere il primo giorno di primavera a Cuicuilco, Città del Messico. Cuicuilco è un importante sito archeologico dove si può ammirare una piramide che fù uno dei primi tentativi di collegamento tra la religione e gli eventi cosmici attraverso la costruzione di edifici.

 14 mar 19

Lo sapete... perché ci sono tanti retablos con dipinti furgoni della Coca Cola? Perché in Messico sono i maggiori consumatori al mondo di questa bevanda.

 

7 mar 19

Lo sapete che...Nella bandiera messicana, il verde rappresenta la speranza, il bianco l’unione e il rosso commemora il sangue versato dagli eroi della Nazione. L’aquila e il serpente sul cactus al centro, indicano secondo la leggenda Azteca, la città più importante della civiltà Azteca, su cui poi si sarebbe costruita Città del Messico.

28 feb 19


Il nome Messico deriva dalla lingua Nàhuat e significa ” Nell’ombelico della Luna “, definizione che racconta la magia e la vitalità dei loro costumi di cui i divertenti e colorati retablos sono testimonianze.

21 feb 19

Tagetes Flor

I fiori sono un elemento importantissimo nella festività del Dia de Muertos, vengono usati per “la ofrenda“ (cioè il dono).

Il nome scientifico, di origine etrusca, è Tagetes Erecta, anche conosciuto come garofano africano, garofano dell'India o Marigold in lingua inglese. Questi fiori, sono originari dell’America Centrale e dell’America del Sud. In Messico, vengono ampiamente utilizzati durante la celebrazione del Dìa de Muertos per decorare tombe ed altari, o spargendo boccioli di fiori lungo il percorso che dalla tomba porta alla casa per indicare la via ai morti ed evitare che si perdano.

14 feb 19

Messico, il suggestivo vicolo del bacio

Lo sapete che in una cittadina del Messico, Paese di Guanajuto, c’è una stradina romantica, ”El Callejon del Beso” dove i balconi delle case sembrano sfiorarsi. In prossimità di San Valentino, centinaia di coppie aspettano pazientemente il loro turno per baciarsi. Leggenda vuole che le coppie che si baciano sul terzo gradino della scalinata avranno 15 anni di felicità.

7 feb 19

“EX~VOTO    Le nonne…oh…le nonne di un tempo, le bisnonne dei pochi bimbi che ruzzolano nei nostri pochi giardini…oh come li conoscono, loro, gli ex~voto. Quei quadretti che abitavano le sagrestie o angoli dietro le porte delle camere da letto, quei quadretti che raccontavano disgrazie e scampati pericoli grazie ad uno sguardo al cielo o ad una preghiera, altro non c’era cui aggrapparsi. Ed eccone tanti, tantissimi, raccolti con cura, tenuti da mani giunte, testimoni di un tempo che sembra lontano ma è ieri o poco più, che ci parlano di noi, della nostra storia, con semplicità e schiettezza, magari un po' goffi, sempre delicati e poetici, mai che sanno di artefatto o mendace, specchi di cuori puri che conoscono il valore di un ringraziamento.”

 

31 gen 19

“EX~VOTO    Locuzione latina derivata dall’ellissi di ex~voto suscepto, “secondo promessa fatta”, che indica una formula apposta su oggetti offerti nei santuari per ringraziare il destinatario del dono (Dio, la Madonna, un santo) di aver esaudito la preghiera.”

Tavolette o oggetti che nelle loro varie dimensioni e fattezze ci raccontano con grande essenzialità ed espressività momenti di vita quotidiana, intimi pensieri legati a situazioni di gravi difficoltà dall’epilogo sempre positivo.